LA PROVINCIA

Borgo dei Borghi
Il fondatore di Yoox
sta con Tremezzo

di La Provincia

Image-empty-state.png

Il 26 luglio di due anni or sono, quando (anche) il nostro territorio cercava di rialzare la testa dopo la prima violenta ondata di contagi, Federico Marchetti - annoverato a pieno titolo tra gli imprenditori più innovativi al mondo - in esclusiva per “La Provincia” aveva accettato di parlare della sua terra d’azione, Tremezzina.

E sempre attraverso “La Provincia”, Federico Marchetti - imprenditore tecnologico e pioniere della sostenibilità - rivolge attraverso un pensiero carico di significato il suo personale in bocca al lupo a Tremezzo, in corsa per la conquista dell’ambito titolo di “Borgo dei Borghi 2022”, con il gran finale - lo ricordiamo - previsto per domenica 17 aprile su Rai 3. «A Tremezzo c’è un connubio di bellezza oggettiva trasmessa dalla natura, italianità della comunità locale che ti riporta indietro alla fanciullezza e clima internazionale che ti fa sentire cittadino del mondo», le parole del fondatore di Yoox Net-A-Porter, ricordando che Federico Marchetti è il presidente della Task force sulla Moda Sostenibile del principe Carlo d’Inghilterra, nonché membro del Consiglio di amministrazione di Giorgio Armani, Gedi (Gruppo Editoriale), The Prince’s Foundation & Highgrove Gardens.

Di sicuro, le parole dell’imprenditore - che dieci anni or sono, per citare testualmente le parole dette in quel piacevole pomeriggio di luglio del 2020 al nostro giornale, non solo ha deciso di venire a vivere (a Tremezzina, ndr) con moglie e figlia, ma anche di prendere qui la residenza - rappresentano un assist importante per Tremezzo in vista del rush finale di questa competizione che vede un solo borgo per regione in lizza per la vittoria finale.

Uno spot in piena regola - ricordando che si può votare per Tremezzo sino alle 23.59 del 3 aprile attraverso il sito https://www.ra.it/borgodeiborghi - che non può che avere quale degna chiosa un’altra frase affidata al nostro giornale dal fondatore di Yoox Net-A-Porter e cioè che «spero e ritengo che, in base a quel concetto di sostenibilità ambientale che porto avanti da anni, il Lario possa presto trasformarsi nel lago più green d’Europa». (M. Pal.)

Pubblicato su La Provincia